giovedì 31 agosto 2017

Maschere idratanti per capelli homemade!


Buonasera e benvenute/i al secondo appuntamento della rubrica “Lo spignatto della Marti”!
Sole, salsedine e continui lavaggi possono inaridire e rovinare i nostri capelli. Spesso dobbiamo ricorrere a maschere costose per rimediare ai danni! ma cosa ne dite di utilizzare quello che abbiamo in frigorifero?
Vi lascio alle 3 maschere fatte in casa proposte da Martina!

La scorsa volta vi proposi un prodotto da utilizzare prevalentemente in spiaggia, per evitare che il sole e l'eccezionale caldo di questa stagione potessero danneggiare oltremodo la vostra chioma. Devo dire che a me ha aiutato moltissimo nelle due settimane in cui sono state in Sicilia, ma - nonostante un'adeguata protezione -  sicuramente i capelli hanno risentito dello stress estivo!

Per questo motivo ho pensato di parlarvi di 3 maschere/impacchi super-nutrienti e ricostituenti, che potranno donare forza e vitalità ai vostri capelli un po' spenti e rovinati. Tutti gli ingredienti scelti sono facilmente reperibili in qualsiasi supermercato!


Partirò con la ricetta “meno grassa” (ideale quindi per capelli non danneggiati, ma che necessitano comunque di un po' di nutrimento) per terminare con una vera e propria “bomba” per capelli secchissimi.


 
1) MASCHERA ALLO YOGURT (leggera)
-        1 cucchiaino di olio di jojoba

-        1 cucchiaino di olio di mandorle dolci

-        1 cucchiaino di olio di ricino

-        2 cucchiai di yogurt bianco

-        ½ cucchiaino di miele (se di acacia, meglio)

-        acqua qb per renderla della consistenza che preferite
NB:
se avete solamente uno dei 3 oli vegetali che ho inserito, potete tranquillamente utilizzare solo 3 cucchiaini di quello!


 
2) MASCHERA ALLA VANIGLIA (più grassa)

    -        1 albume


-        1 cucchiaino di olio di argan


-        1 cucchiaio di olio di cocco


-        1 cucchiaio di olio di jojoba

-        ½ cucchiaino di miele (se di acacia, meglio)

-        1 cucchiaio di succo di fragola

-        10 gocce di aroma naturale di vaniglia

NB: per realizzare questa ricetta mi sono ispirata a quella di HAIR CUSTARD, un trattamento per capelli della LUSH!

 

3)MASCHERA ALL'AVOCADO&BANANA (...potentissima! :D)
 
   -        1 uovo
-        ½  avocado

-        ½ banana

-        1 cucchiaio di olio di ricino

-        1 cucchiaino di aceto di mele

NB: personalmente non mi è mai piaciuto mettere della frutta sui capelli, perché ho difficoltà nel rimuoverla prima del lavaggio; c'è da dire però che i miei capelli non sono affatto secchi e quindi non ho mai un vero bisogno di una “bomba nutriente”. Pertanto, la consiglio solamente a chi ha davvero i capelli danneggiatissimi e distrutti.

 
CONSIGLI PER L'UTILIZZO:
Le maschere per capelli sono uno spignatto casalingo  che deve esser fatto e utilizzato nell'immediato, proprio perché contengono ingredienti freschi (come uova,frutta,yogurt).
Inumidite i vostri capelli, per permettere al prodotto di penetrare più facilmente e APPLICATE L'IMPACCO SCELTO SOLO SULLE PUNTE  E LUNGHEZZE; potete farlo o con le mani nude o con dei guanti, un cucchiaio...insomma come vi risulta più comodo :) Lasciate in posa per minimo 15 minuti, ma se avete anche un'ora di tempo libero prendetevela tutta! I capelli sono cellule morte, dunque più tempo teniamo la nostra maschera, più avremmo possibilità di profondo nutrimento. Prima di entrare in doccia, se necessario, togliete il prodotto in eccesso con acqua tiepida e poi fate il solito shampoo e balsamo.


Spero che queste tre idee possano soddisfare le vostre esigenze! Per qualsiasi dubbio, potete scrivere nei commenti e io vi risponderò!

Buona giornata di sole,
 
Martina
 
Io corro a comprare gli ingredienti, adoro le maschere per capelli ma soprattutto mi piace molto quando gli ingredienti sono facilmente reperibili!
un bacio,
 
Noemi

martedì 22 agosto 2017

Balsamo Giglio e Moringa, NeoBio

Ben ritrovati sul mio blog per una nuova recensione!

Oggi parliamo del Balsamo Giglio e Moringa del Brand NeoBio, entusiasta di quello all'Olio di Broccoli e Burro di Karité di cui vi lascio il link QUI ho deciso di provare anche questo!
NeoBio è un giovane brand tedesco che punta molto sulla qualità delle materie prime garantendo rispetto per l'ambiente ad un piccolo prezzo.






SCHEDA TECNICA

  • Prezzo indicativo: 4,66 €
  • Quantità: 150 ml
  • Reperibilità: https://www.macrolibrarsi.it/, http://www.biobalu.com/
  • Inci: Aqua (Water), Alcohol denat., Glyceryl Citrate/Lactate/Linoleate/Oleate, Cetearyl Alcohol, Glycine Soja (Soybean) Oil*, Sorbitan Stearate, Brassica Oleracea Italica (Broccoli) Seed Oil*, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil*, Betaine, Sodium Cetearyl Sulfate, Sucrose Cocoate, PCA Glyceryl Oleate, Moringa Pterygosperma Seed Extract, Lilium Candidum Flower Extract*, Tocopherol, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil*, Maltodextrin, PCA Ethyl Cocoyl Arginate, Parfum (Essential Oils), Limonene, Linalool, Citronellol , Geraniol, Coumarin, Citral, Benzyl Benzoate* da coltivazione biologica controllata **Oli essenziali naturali

OPINIONI

Questo balsamo è consigliato per chi ha i capelli danneggiati e opachi che grazie alla presenza del Giglio e della Moringa li nutre ma senza appesantirli.
Il Giglio e la Moringa hanno infatti elevate proprietà idratanti e ricostituenti.
La profumazione è praticamente identica al balsamo all'olio di broccoli, è un odore molto particolare lo definirei "burroso" sicuramente non a tutti piace ma una volta risciacquato non ne rimane traccia.
Il packaging mi piace molto, essenziale e compatto, comodo da mettere nel beauty. Il problema principale è che il balsamo è veramente molto denso, ha quasi la consistenza di un burro corpo! in più il flacone è durissimo e quindi ne impedisce quasi del tutto la fuoriuscita.
L'unico modo per utilizzarlo è tagliare il flacone e travasarlo in un altro contenitore!
La consistenza come ho già detto è molto densa, cosa che di per se non mi dispiace del tutto, in quanto il prodotto rimane ben attaccato al capello. Però più che come un balsamo lo definirei una vera e propria maschera dato il suo elevato potere idratante, ma appesantisce i capelli, anche i miei che sono ricci e disidratati.
Ho deciso quindi di utilizzarlo come impacco pre-shampoo quando ho la necessità di rigenerare i capelli!
Ricomprerei questo balsamo? la risposta è no! no se volete che la sua funzione sia questa! mentre se cercate una maschera o un impacco ricostituente è il prodotto che fa per voi!
VOTO: 6,5/10

Avete mai provato questo balsamo? ne avete uno da consigliarmi?

Un bacio

Noemi







martedì 1 agosto 2017

Fresh Deo Vape, Phytorelax

Oggi vi parlo dei deodoranti Phytorelax, in particolare del Fresh Deo Vape con il 20% di Aloe Vera.
Devo dire la verità, quando acquisto un deodorante naturale faccio spesso fatica perché ho paura che non svolga bene il suo lavoro e che non riesca a garantire una protezione efficace contro i cattivi odori.
Cerco comunque di evitare gli ingredienti più dannosi come i Sali di Alluminio, i quali secondo alcuni studi potrebbero portare all'insorgenza del cancro al seno.
Phytorelax ha lanciato una nuova linea di deodoranti tutti naturali, possiamo trovare la linea:

  1. Natural: con oligoelementi
  2. Fresh: con il 20% di Aloe Vera
  3. Sensitive: con Rosa Centifolia

Tutte le tre opzioni si trovano sia in formato Spray che Deo Roll-on


I deodoranti Phytorelax sono:

  • Dermatologicamente testati
  • Certificati Vegan ok
  • Cosmos Natural
  • Contengono oltre il 99%  di ingredienti naturali
  • 0% sali di alluminio
  • 0% parabeni

Ma veniamo alla recensione del Fresh deo Vape con il 20% di aloe:




SCHEDA TECNICA:

  • Prezzo indicativo: 6,90 € ( spesso si trova anche in offerta)
  • Quantità: 75 ml
  • Modo d'uso: agitare prima dell’uso; erogare 3-4 volte su pelle asciutta e pulita, una o più volte al giorno.
    Lasciare asciugare il prodotto.
  • Inci:

    OPINIONI:

Ho scelto di acquistare la versione spray perché la trovo più comoda, il prodotto fuoriesce con facilità e non si disperde.
Basta aspettare qualche minuto e si assorbe perfettamente senza lasciare aloni o macchie sui vestiti ( cosa che non accade neanche dopo aver sudato o a fine giornata ).
Devo dire che per me è un prodotto promosso, non ho particolari esigenze in quanto non ho un sudore acido ma ovviamente con il caldo una protezione efficace è d'obbligo.
L'ho usato in varie occasioni, sia in giornate caldissime che durante l'attività sportiva e non ho riscontrato cattivi odori!
Diciamo che ha una durata di protezione di 6/7 ore, dopo di che è necessaria un'altra applicazione.
La cosa che ho apprezzato di più è sicuramente la profumazione fresca e frizzantina, davvero piacevole al mattino quando si ha bisogno di una svegliata e una volta assorbito sulla pelle lascia un profumo di pulito.
In più la sensazione di freschezza è amplificata dalla presenza di menta.
Al primo posto troviamo l'alchol denaturato, serve a impedire la proliferazione batterica e a solubilizzare il profumo che maschera gli eventuali cattivi odori, quindi è preferibile non utilizzarlo dopo la depilazione se non volete andare a fuoco.
Leggendo l'INCI il principale fattore di protezione è rappresentato dal Triethyl citrate il quale viene scomposto dai batteri rilasciando acido citrico, nel quale i batteri non riescono a moltiplicarsi.
Sono molto curiosa di provare anche le altre due proposte!
VOTO: 7,5/10

Voi avete già provato questi deodoranti, vi sono piaciuti? preferite utilizzare un altro tipo o anche voi vi orientate su una scelta più green?
Alla prossima recensione,
Noemi


mercoledì 26 luglio 2017

Olio-Spray bifasico per i capelli

Ben ritrovati, come promesso ecco il primo Spignatto della Marti oggi si parla di come possiamo proteggere i capelli e in particolar modo durante l'estate! in commercio possiamo trovare tanti prodotti che si prendono cura dei nostri capelli, ma se lo facessimo da noi?
 
 
Vi lascio alla lettura!
 
 
Buongiorno! Eccomi qui pronta a partire in questo percorso naturale insieme.

Il primo spignatto di cui vi parlerò l'ho ideato proprio pensando all'estate...
Questa calda stagione ridona colore (e calore!) alla pelle e al cuore, ma il tanto caldo, il mare e la salsedine possono danneggiare le nostre chiome, rendendole secche, sfibrate e “pagliose”.

Ecco quindi uno semplicissima ricetta cosmetica che può aiutarci a prevenire questo problema:

un OLIO-SPRAY bifasico per CAPELLI.

Leggerete prima la ricetta per così dire “complessa”, ma vi suggerirò anche un'alternativa adatta a coloro che spignattano ogni tanto, senza possedere molte materie prime.

Vediamo quindi quali ingredienti ci servono, per riempire un flaconcino (spray) da 50 ml:

 

-        ACQUA DEMINERALIZZATA 22,1%

-        SUCCO DI ALOE VERA 5%

-        OLIO DI COCCO 12,5%

-        OLIO DI JOJOBA 10%

-        CONSERVANTE COSGARD 0,3%

-        VITAMINA E 0,2%

-        FRAGRANZA NATURALE DI MONOI (4-5 gocce)

 

La preparazione sarà interamente “a freddo”: pesate e aggiungete ogni ingrediente in un recipiente, mischiate e poi versate nel contenitore scelto.

Essendo un prodotto bifasico, noterete subito che la parte oleosa rimarrà in superficie, creando un divertente gioco di colori.

L'anno scorso, prima di partire venti giorni per la Sicilia, preparai questo stesso spray protettivo per capelli, senza aggiungere il Conservante e la Vitamina E ed a distanza di mesi il prodotto era

perfettamente integro. Al momento (essendo un'estate particolarmente calda) ho semplicemente pensato di proteggere il mio spignatto un po' di più! Ma se anche voi non possedete queste due materie prime, non disperate! Ecco la ricetta che seguirete:

 

-        ACQUA DEMINERALIZZATA 22,5%

-        SUCCO DI ALOE VERA 5%

-        OLIO DI COCCO 12,5%

-        OLIO DI JOJOBA 10%

 

Per quanto riguarda la fragranza naturale, potete liberamente scegliere se utilizzarla o meno e soprattutto quale tipo inserire; io ho aggiunto quella di Monoi perché è un aroma che associo alla stagione estiva, ai solari e al mare.

NB: Come potete vedere anche nelle foto, se utilizzate solo Olio di cocco la parte oleosa sarà di colore bianco, ma se aggiungete anche l'Olio di jojoba diverrà di un bel giallo acceso.
 
 
 
 
 

 
 
Per finire, ecco qualche consiglio per sfruttare al meglio questo spignatto!

In quanto bifasico, dovrete sempre agitare lo spray prima di utilizzarlo. Essendo un prodotto per metà oleoso, vi sconsiglio vivamente di applicarlo su capelli asciutti: applicate solo 2-3 spruzzini su punte e lunghezze solo su capelli umidi o bagnati (potete anche prima mettere il prodotto sulle mani e poi stenderlo sulla vostra chioma).

Personalmente, lo utilizzo continuamente in spiaggia tra un bagno e un altro, ma si può tranquillamente usare anche dopo aver lavato i capelli, prima dell'asciugatura completa.

Spero che questa ricettina possa risultarvi utile fino alla fine dell'estate...aspetto i vostri commenti!

Buona giornata di sole,
Martina
 
 
 
Come sempre un commento è sempre gradito, vi aspetto anche sulla mia pagina Instagram e su quella di Martina
 
Un bacio,
Noemi
 

venerdì 14 luglio 2017

Lo Spignatto della Marti

Buongiorno, oggi sono molto felice di presentarvi una nuova rubrica: Lo Spignatto della Marti!

Questa rubrica nasce dall'idea di unire la mia passione per i cosmetici e il mondo naturale con quella di Martina per il mondo dello spignatto!
Ogni mese troverete una ricetta fai da te realizzata da questa bravissima ragazza, dove già su Instagram, vi lascio il link Qui propone ma che con piacere ospito qui sul mio Blog!

Ma conosciamo meglio Martina⇓

"...ciao a tutte e a tutti! Mi presento: sono Martina, una ragazza romana di 26 anni che da circa 3 anni si è buttata a capofitto nel mondo della cosmesi naturale fai-da-te. La passione per quella che amo definire “l'arte dello spignatto” è nata un po' per gioco e oserei dire quasi per caso... Premetto che nella mia famiglia c'è sempre stata grande consapevolzza e rispetto per l'ambiente in tutte le nostre scelte quotidiane (dall'alimentazione, all'acquisto di determinati prodotti per la casa, per l'igiene personale, ecc), ma da qui ad auto-prodursi cosmetici ce ne passa...! ^_^ Sono Dottoressa in Scienze Politiche da quattro mesi e poco dopo l'iscrizione al corso magistrale venni a conoscenza di un percorso formativo (di cosmesi naturale, appunto!) che si teneva in un istituto culturale proprio dietro casa mia. La curiosità era molta e non appena ho cercato su internet il programma del primo livello (trimestrale) me ne sono perdutamente innamorata... Ho seguito entrambi i livelli, ottenendo due attestati di partecipazione; a ottobre vorrei iscrivermi al primo livello del corso di erboristeria, per ampliare ciò che ho accuratamente imparato. Questa passione, come potete ben intuire, non c'entra assolutamente nulla con il mio percorso universitario, ma la vita è bella proprio perché non smette mai di sorprenderci e di confondere i nostri piani...no?! Un anno e mezzo fa ho aperto una pagina instagram (@spignatthouse), col desiderio di condividere le mie conoscenze e arricchirle attraverso l'esperienza di bravissime e gentilissime ragazze, che sono davvero delle spignattatrici professioniste! Il nome del mio profilo (che si pronuncia “spignattaus”) racchiude un po' il grande tema di cui tratto: è come se fosse una casa piena non di stanze, ma di...spignatti. Ed ora eccomi qui, con tante idee in testa e una gran voglia di fare e di divertirmi. Io e Noemi abbiamo in mente di collaborare insieme per un po'...volete divertirvi con noi? :-) Se si, seguite questo blog e vi trascineremo in questo mini-nuovo progetto."

Buona giornata di sole, Martina

Spero che questa idea vi piaccia! a presto per il primo spignatto!

Un bacio,
Noemi

mercoledì 12 luglio 2017

Crema Corpo Aloe Vera, OMIA Laboratoires



Scheda Tecnica:

  • Prezzo indicativo: 6,10 €
  • Quantità: 200 ml
  • PAO: 12 mesi
  • Reperibilità: http://www.omialab.it/punti-vendita.php
  • Certificazioni: ICEA
  • Test Animali: Cruelty free garantito da LAV n° 040.
    Non contiene ingredienti di derivazione animale, adatto ai vegetariani e ai vegani.
  • INCI:


Opinioni personali:

La crema è contenuta all'interno di un classico tubo di plastica semirigida che permette la fuoriuscita del prodotto con estrema facilità.
La profumazione è maschile e amarognola, in generale non è una delle mie preferite ma durante la stagione estiva la prediligo.
La texture è leggera né troppo densa né troppo fluida.
 
 

 

Non si assorbe velocemente ma lascia molta scia bianca e richiede qualche minuto di massaggio per essere completamente assorbita, quindi non è una crema da usare al volo se siete di fretta.
Lascia sulla pelle una leggera sensazione di "appiccicaticcio" ma che poco dopo sparisce.





Il potere idratante è medio-basso, trovo che il suo punto forte sia nel potere lenitivo e rinfrescante per la presenza di Aloe Vera al secondo posto nell'INCI, quindi la rende perfetta da usare dopo una giornata al mare o dopo l'esposizione prolungata al sole.
Ho letto sui vari blog che poteva essere utilizzata anche come leave in per modellare i ricci, effettivamente rende il riccio ben definito senza appesantirlo, attenzione però a dosarla nella giusta quantità ne basta infatti una noce per dei capelli di media lunghezza!
Non è una crema adatta per chi ha particolari esigenze di idratazione, ma per chi vuole un prodotto che non appesantisce la pelle ma che abbia anche un leggero effetto idratante è perfetta!

Voto: 7,5/10

Chi di voi ha provato questa crema? qual è la vostra crema corpo estiva preferita?

Alla prossima recensione, vi aspetto anche su Instagram




giovedì 22 giugno 2017

Color Cream, Sante

Ben trovati! eccomi con una nuova recensione!
Oggi parliamo di tinte per capelli, in particolare della tinta completamente naturale del Brand Sante


Per quanto riguarda le tinte, Sante propone due linee, quella che vi recensisco fa parte della Color Cream e le colorazioni presenti sono 5:

  • Cognac Blond
  • Honey Mahagony
  • Cherry Brown
  • Cocoa Brown
  • Mahagony Brown

Tra le varie colorazioni, quella che ho provato io è la Cognac Blond consigliato per i capelli biondi.
La mia colorazione di partenza è un castano molto chiaro, con dei riflessi sul biondo.





Purtroppo mi sono spuntati i maledettissimi capelli bianchi, diciamo che sono pochi e sporadici, ma sono una cosa che proprio non sopporto.
Prima di rimediare con una tinta chimica ho voluto provare un prodotto con un Inci verde.
Queste tinte sono a base di materie prime naturali in polvere, tra le quali hennè, estratti vegetali, erbe, frutta etc..

 INCI: Aqua (Water), Alcohol denat., Glycerin, Hectorite, Chamomilla Recutita (Matricaria) Extract, Coco Glucoside, Rheum Undulatum (Rhubarb) Root Powder, Ricinus Communis, Brassica Campestris/Aleurites Fordi Oil,Lawsonia Inermis (Henna) Extract / Lawsonia Inermis (Henna) Leaf Powder, Betaine, Rosmarinus Officinalis (Rosemary) Leaf Extract, Xanthan Gum, Citric Acid, Sodium Citrate, Maltodextrin, Algin, Parfum (Fragrance), Limonene, Linalool

PREZZO INDICATIVO: 16,99 €

All'interno della confezione troviamo:

  • 150 ml di colorazione vegetale 
  • 1 bustina di Color Preparation
  • 1 bustina Color Conditioner
  • 1 cuffietta
  • 1 paio di guanti
  • 1 manuale di istruzioni



Il manuale presente all'interno è spiegato in modo molto chiaro e aiuta nei vari passaggi, affinché il tutto venga applicato correttamente.

Vediamo nel dettaglio i passaggi:

1.per prima cosa bisogna pulire il cuoio capelluto così da poter rimuovere le impurità e far fissare meglio il colore. In dotazione c'è una bustina il Color Preparation, un mix di argilla verde e foglie di betulla. Il quantitativo nel mio caso non è stato sufficiente per pulire i capelli, in più la consistenza argillosa è difficilmente distribuibile e mi ha creato tantissimi nodi. Il tempo di posa è di 10-15 minuti, dopo di che va rimossa con acqua tiepida.

    2.successivamente bisogna distribuire la tinta su tutti i capelli in modo uniforme, indossando i guanti per evitare eventuali macchie. La tinta ha una consistenza cremosa, si applica molto facilmente, non cola e la profumazione dolciastra è gradevole. Il tempo di posa varia dai 30 minuti alle 2 ore, più il colore di base è scuro è più il tempo di posa sarà maggiore. Nel mio caso è stato di due orette piene. Per intensificare il risultato si consiglia di avvolgere i capelli, dopo averli coperti con la cuffietta data in dotazione, con un asciugamano.
     
     
3.Sciacquare i capelli e utilizzare il Color Conditioner, ovvero il balsamo dato in dotazione. Il campioncino basta anche per due applicazioni per dei capelli di media lunghezza, ma ho dovuto utilizzarlo tutto perché i capelli una volta tolta la tinte erano veramente troppo secchi e stopposi



Considerazioni:

Ho acquistato questa tinta, in offerta perché secondo il mio parere ha un prezzo abbastanza alto, con l'esigenza non di cambiare il mio colore di base ma di coprire i capelli bianchi.
Purtroppo l'unico cambiamento è stato sui riflessi che risultano visibilmente più chiari.


In più per qualche settimana ho avuto i capelli più secchi e disidratati del solito.
Consiglio questa tinta? no, se il vostro obiettivo è la copertura dei capelli bianchi, sì se mirate a risaltare ancora di più i vostri riflessi naturali!